Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo

Menu
Sei in: Home / Magazine

Al MUPRE un progetto di valorizzazione dell’arte rupestre nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro

Anche quest’anno, come nei precedenti, il Museo della Preistoria della Valle Camonica ha realizzato con l’Istituto d’Istruzione Superiore Federico Meneghini (Edolo, BS) il progetto di Alternanza Scuola/Lavoro intitolato “Dalla Scuola al Museo”.

Museo della Preistoria della Valle Camonica

All’attività hanno partecipato sei studentesse del 3°anno ad indirizzo turistico: Alice Gelmi, Emma Ghirardi, Samantha Giacomelli, Alessia Giacomini, Alessandra Mariotti e Alessandra Spina.
Il progetto è stato articolato su un periodo di due settimane, dal 3 al 15 febbraio 2020, da suddividersi nei due siti coinvolti: la prima settimana presso il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri, la seconda al MUPRE-Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica (Capo di Ponte, BS).

Una panoramica della Roccia 99 del Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane

 

Durante gli incontri le ragazze hanno potuto seguire da vicino le varie attività che sono svolte dal personale del Ministero per l’ordinaria gestione del parco archeologico e del museo: dall’apertura dei luoghi alla bigliettazione, dall’assistenza ai visitatori alla sicurezza, dalla manutenzione del bosco e degli edifici nel parco alla cura dei reperti museali. Non ci si è occupati, però, solo di aspetti relativi alla gestione quotidiana dei luoghi ma sono stati illustrati e discussi anche temi di carattere più generale: il ruolo dell’UNESCO, l’arte rupestre e il contesto archeologico, la comunicazione dei contenuti attraverso i pannelli e i nuovi strumenti digitali presenti in museo (touch screen).

Insieme alle ragazze è stata anche allestita al MUPRE una mostra con testi tratti dall’esposizione “La Valle delle Incisioni. 1909-2009 cento anni di scoperte. 1979-2009 trenta anni con l’UNESCO in Valle Camonica”, curata da R. Poggiani Keller e tenutasi nel 2009 a Brescia.

Alcuni scatti della mostra allestita durante il progetto di alternanza

Alcuni dei pannelli esposti


Il titolo della mostra è stato proposto dalle ragazze stesse: “Valorizzare l’arte rupestre: ieri e oggi. Dalla realtà della Valle Camonica allo scenario mondiale”. Sempre loro hanno elaborato la locandina per presentare il lavoro svolto. Al termine del progetto, sabato 15 febbraio 2020, si è tenuto un incontro di restituzione durante il quale le studentesse hanno illustrato agli insegnanti, ai loro genitori e alle amiche/amici i contenuti della mostra e quanto appreso nelle due settimane di confronto con il mondo del lavoro.
L’immagine che hanno scelto per rappresentare il progetto nella locandina è il labirinto inciso sulla Roccia 1 del Parco di Naquane, una figura che in generale simboleggia un percorso con prove che cambia e che trasforma chi le mette in atto. Un’ottima raffigurazione e di quello che è stato il percorso delle studentesse durante le due settimane di alternanza, ma anche un simbolo potente di questi giorni che così duramente ci stanno mettendo alla prova. Un percorso complesso, a tratti tortuoso, al termine del quale ci troveremo senz’altro diversi, più forti e più consapevoli.

Il labirinto inciso sulla Roccia 1 del Parco di Naquane

La locandina del progetto

Un grazie a tutto il personale MiBACT del Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri e al personale esterno del MUPRE-Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica per il supporto fornito durante l’attività.