Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo

Menu

Riapre il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri!

Bentornato nella Valle dei Segni!
Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri, loc. Naquane riapre al pubblico da sabato 8 maggio 2021.
Per poter ammirare in sicurezza le rocce incise è stata predisposta una apposita segnaletica e un percorso indirizzato.
Qui puoi trovare tutte le informazioni utili per la tua visita.

ORARI DI APERTURA
Da martedì domenica e festivi: h 8.30-19.00 (ultimo ingresso: h 18.30)
Chiusura: Lunedì
Prenotazione obbligatoria per sabato e domenica al link https://shop-lombardia.abbonamentomusei.it/
Per la prenotazione occorre essere registrati sul sito di Abbonamento Musei; chi è già registrato può cliccare su ACCEDI e procedere con la prenotazione, altrimenti è necessario completare prima la registrazione cliccando su REGISTRATI ORA.

Da sabato 8 maggio è attivo il Valle Camonica Pass Incisioni, il biglietto unico che ti permette di visitare a soli 11 € 6 tra parchi e musei della Valle Camonica:

Capo di Ponte

Ceto, Cimbergo e Paspardo

  • Riserva Naturale delle Incisioni Rupestri di Ceto, Cimbergo e Paspardo e Museo didattico della Riserva

Darfo Boario Terme

  • Parco Archeologico Comunale di Luine

Sono confermate le gratuità di legge previste per l’ingresso nei parchi nazionali: under 18, studenti universitari, disabili e loro accompagnatore, guide turistiche.

Acquista il Valle Camonica Pass Incisioni a questo link

NORME DI ACCESSO PER I VISITATORI
Secondo quanto previsto dalla normativa vigente dettata dall’attuale emergenza sanitaria, per poter accedere al Parco è necessario:
• Verificare che la temperatura corporea non sia superiore a 37,5° C: in caso contrario, rimandare la visita.
• Indossare la mascherina per tutto il tempo della visita.
• È raccomandato l’uso dei guanti per la presenza di passerelle con i corrimani.
• Mantenere la distanza interpersonale minima di 1,5 metri.
• Il visitatore è invitato a rispettare la segnaletica presente e le indicazioni fornite dal personale del Parco.
• Evitare assembramenti sia all’esterno del Parco, in attesa di accedere alla biglietteria, sia all’interno.

INDICAZIONI PER LA VISITA: CONTINGENTAMENTO DEGLI INGRESSI E DISTANZIAMENTO
• Nel Parco sarà consentito l’ingresso ad un massimo di 50 persone ogni 30 minuti.
• L’accesso alla biglietteria è consentito ad  una sola persona per gruppo (pagamento in contanti o con bancomat).
• Rispettare le indicazioni di ingresso, di uscita e lungo il percorso unidirezionale; tutte le rocce con passerelle hanno un senso di ingresso e uno di uscita.
• Rispettare la distanza interpersonale minima di 1,5 metri anche sulle passerelle.
• Sanificare le mani con le apposite colonnine con soluzioni igienizzanti poste lungo il percorso.
• Gettare eventuali DPI (guanti e mascherine) esclusivamente nei cestini di raccolta specifici.
• Non è possibile effettuare pic-nic.

Gentile visitatore,
a partire da sabato 8 maggio 2021 il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri in località Naquane (Capo di Ponte, BS) riapre per accoglierti e mostrarti alcune tra le più belle e famose incisioni rupestri della Valle Camonica, eredità dei nostri antenati, riconosciute nel 1979 dall’UNESCO come patrimonio dell’intera umanità e quindi di tutto il mondo.

Per la riapertura in sicurezza del sito troverai un percorso indirizzato che ti porterà ad ammirare le principali rocce incise presenti nel Parco. Dare un senso al percorso vuol dire anche dargli un significato e acquisire conoscenza.

Rilassati e inizia il tuo viaggio, lento, alla scoperta di questo affascinante luogo.
Guarda il paesaggio e pensa a come è stato trasformato nel tempo dall’uomo.
Ascolta i suoni della natura che ti circonda.
Prova ad immaginare il ritmo del percussore che incideva le lisce superfici di arenaria.
Osserva le rocce e lascia vagare la mente, non avere fretta: la luce gioca un ruolo importante per vedere le incisioni.
Ma non ti spazientire se la giornata è brutta e non le vedi bene.
Puoi sempre tornare a trovarci: noi ci siamo e le incisioni sono qui da millenni.
Buon viaggio!

Il direttore e il personale del Parco