Ministero per i beni e le attività culturali

Menu
Sei in: Home / Notizie / News

Ultima Cena per immagini.

Il 26 febbraio alle 12 presso la Sala Azzurra di Palazzo Litta si è tenuta la presentazione del progetto “Ultima Cena per immagini” promossa e organizzata dal Polo Museale della Lombardia con il Museo del Cenacolo Vinciano e dalla Fondazione Cineteca Italiana realizzata grazie alla preziosa collaborazione di Gallerie d’Italia, Università degli Studi di Milano e dei Padri domenicani della Basilica di Santa Maria delle Grazie, con il sostegno di Intesa Sanpaolo.

Conferenza stampa 26 febbraio 2019, Sala Azzurra Palazzo Litta

L’ iniziativa, legata alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, si compone di un ricco calendario di appuntamenti che rende omaggio al genio di Vinci a partire dal mondo dell’immagine, fissa e in movimento.

L’Ultima Cena per Immagini è dunque un progetto ambizioso che si articola in tre percorsi paralleli con l’obiettivo di accrescere, attraverso una curata contaminazione di linguaggi, la conoscenza della storia dell’opera di Leonardo e la consapevolezza della sua diramata influenza.

Ad aprire l’iniziativa, da marzo 2019 a giugno 2019, è la rassegna cinematografica, dislocata in tre sedi: il MIC – Museo Interattivo del Cinema, le Gallerie d’Italia e la chiesa di Santa Maria delle Grazie. Un percorso che, attraverso un ciclo di proiezioni di film – tra cui alcuni in copia unica provenienti dall’archivio della Cineteca –  e di documentari sui vari restauri succedutisi nel secondo dopoguerra, aiuta a comprendere quanto il cinema sia stato affascinato e ispirato da questo capolavoro dell’arte mondiale e come lo abbia saputo raccontare.

Seguirà, a partire da maggio 2019, la mostra ospitata negli spazi museali del Museo Cenacolo Vinciano che racconterà l’evoluzione del museo e le traversie della parete dipinta, le imponenti campagne di restauro, in particolare quelle novecentesche a seguito del bombardamento aereo su Milano del 1943. Una storia appassionante e a tratti avventurosa, narrata per immagini attraverso grandi riproduzioni del materiale fotografico d’archivio della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città di Milano e digitalizzate grazie al sostegno di Epson Italia, che permetterà di apprezzare ancora di più l’opera di Leonardo, anche con uno sguardo nuovo.

A chiudere il palinsesto sarà un ciclo di incontri di carattere divulgativo-scientifico:  dei restauri parleranno il professor Mauro Porta, nipote del noto restauratore Mauro Pellicioli, in un dialogo con il dott. Lanfranco Secco Suardo, presidente dell’Associazione Giovanni Secco Suardo, ma anche  la restauratrice Pinin Brambilla Barcilon che ha dedicato vent’anni al capolavoro di Leonardo e la regista Anna Zanoli che ne ha raccontato il lavoro. A Silvia Cecchini, ricercatrice presso l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Beni culturali e ambientali, si deve l’organizzazione di una giornata di studi centrata sulla storia conservativa della pittura nel secondo dopoguerra, spunto per disegnare uno specifico e irripetibile momento culturale, mentre Michela Palazzo, attuale direttrice del Museo del Cenacolo Vinciano, condurrà una giornata di approfondimento sul tema della luce nell’opera di Leonardo e dell’illuminazione del dipinto murale all’interno del Refettorio di Santa Maria delle Grazie.

Tutte le iniziative ingresso libero fino a esaurimento posti.

Scarica il programma dettagliato dell’iniziativa

Scarica l’elenco degli enti organizzatori